17 affascinanti fatti di gufo che non conoscevi (2021) uccelli del mondo

Molte persone sono affascinate dai gufi, che sono uccelli caratteristici. Cos’ha di così speciale il gufo che lo rende diverso dagli altri uccelli? 

I fatti veri sul gufo riveleranno caratteristiche uniche che aiuteranno tutti a capire meglio questi uccelli. 

Se da un lato sono affascinanti rapaci, dall’altro sono anche alcuni degli uccelli più misteriosi del mondo, in quanto non sono noti per essere all’aperto, in modo che tutti possano vederli. 

È anche evidente che il comportamento dei gufi è diverso anche rispetto agli altri uccelli. Ecco alcuni fatti del gufo su cui riflettere.

1. Gli imbuti del volto appiattito di un gufo suonano alle orecchie

I gufi hanno un buon udito? I gufi hanno dischi facciali appiattiti che incanalano il suono alle orecchie in modo da poter rilevare anche il minimo rumore. Il suono che viene incanalato nelle orecchie viene ingrandito fino a 10 volte per aiutare i gufi a sentire i tipi di rumori che gli esseri umani non possono sentire. 

I gufi sono noti per avere un udito estremamente buono, e nel caso del falco pellegrino del Nord, è in grado di sentire le prede fino a 12 pollici sotto la neve ( 1 ). L’udito del gufo è molto più acuto a certe frequenze, permettendogli di sentire anche il sottile movimento delle loro prede nelle foglie o nel sottobosco.

2. Non tutti i gufi sono notturni

I gufi sono notturni? Pur essendo famosi per il loro stile di vita notturno, non tutti i gufi sono nottambuli. Non tutti i gufi sono notturni, in quanto alcuni sono diurni o crespi, il che significa che sono alba e tramonto cacciatori. Esempi di gufi diurni sono il gufo falco del nord, il grande gufo grigio (Strix nebulosa) e il gufo pigmeo del nord (Glaucidum gnoma). 

Marc Devokaitis, uno specialista dell’informazione pubblica presso il Cornell Lab of Ornithology di Ithaca, New York, dice che questi gufi sono cacciatori diurni perché le prede preferite, che sono uccelli canori o piccoli mammiferi, sono anche diurne ( 2 ). I gufi sono anche parenti stretti dei falchi, che sono anche uccelli diurni.

3. 3. I gufi fanno la cacca attraverso la bocca

I gufi fanno la cacca? Ci sono due modi per i gufi di fare la cacca. Metà dei loro rifiuti esce dal loro fondoschiena, e l’altra metà gli esce dalla bocca. Come fanno i gufi a fare la cacca? La cacca di gufo normale è composta da acido urico bianco e feci, che vengono espulse attraverso la cloaca, che viene utilizzata anche per l’accoppiamento e la deposizione delle uova ( 3 ). 

Nel processo digestivo si formano dei pallini rotondi di colore marrone che vengono tossiti fino a 6-10 ore dopo aver consumato un pasto. Prima di produrre un pellet, i gufi avranno un’espressione sofferente, chiudendo gli occhi e restringendo il disco facciale. Dopo aver allungato il collo in avanti, vomitano il pellet.

4. I gufi sono molto intelligenti

I gufi sono intelligenti? I gufi sono sempre descritti come estremamente intelligenti nella cultura popolare, ma sono notoriamente difficili da addestrare. La gente si divertirebbe di più ad addestrare uccelli come pappagalli, falchi e persino piccioni che gufi. La gente tiene in grande considerazione l’intelligenza dei gufi a causa dei loro occhi più grandi del solito che trasmettono l’impressione di essere intelligenti. 

I gufi sono molto intelligenti di notte ed eccellono quando vanno a caccia di cibo grazie alla loro grande visione. I gufi sono bravi in quello che fanno, ma è difficile fargli fare molto altro. L’esperta internazionale di rapaci Jemima Parry-Jones dice che i gufi sono spessi come due tavole corte ( 4 ).

5. I gufi possono girare la testa di 270 gradi

Un fatto divertente dei gufi è che i loro occhi funzionano in modo diverso dagli altri uccelli. Gli occhi di un gufo sono sostenuti da orbite ossee, il che significa che non possono girare gli occhi. I gufi invece ruotano la testa fino a 270 gradi. Possono effettivamente ruotare il collo di 135 gradi in entrambe le direzioni, il che dà loro un movimento totale di 270 gradi. 

È solo un mito che i gufi possano girare completamente la testa a 360 gradi. Una ricerca della Johns Hopkins University ha rivelato che le ossa del collo dei gufi, o vertebre, contengono fori molto più grandi di quelli che si trovano in altri uccelli o negli esseri umani ( 5 ).

6. Il volo del gufo è silenzioso

È impossibile sentire un gufo volare. I gufi hanno pochissime piume, ma hanno barbigli lanuginose sulle parti del contorno piume più vicine alla pelle. Le piume di gufo hanno molti disegni speciali. Hanno bordi d’attacco a pettine che si chiamano fluttuazioni o fimbrie. 

Quando gli altri uccelli volano, l’aria si precipita sulla superficie dell’ala, creando turbolenze e un rumore zampillante. Quando i gufi volano, il loro bordo di piume rompe la turbolenza. A che velocità volano i gufi? Sono creature molto veloci, che scivolano con grazia nell’aria a una velocità di 40 miglia all’ora nel caso del Grande Gufo Cornuto ( 6 ).

7. I gufi a volte mangiano altri gufi

Non solo i gufi mangiano prede sorprendentemente grandi, come il gufo reale può afferrare piccoli cari, ma possono anche mangiare altre specie di gufo ( 7 ). I Gufi Sbarrati saranno attaccati dai Grandi Gufi Cornuti, per esempio. I barbagianni a volte mangiano i gufi occidentali. Tuttavia, non tutte le specie di gufi sono note per mangiare altri gufi. 

Questi uccelli sono carnivori e si nutrono di roditori, mammiferi di piccole o medie dimensioni, insetti notturni, pesci e altri uccelli. Diversi tipi di gufi hanno diete diverse. Per esempio, i gufi asiatici e africani sono altamente addestrati a catturare il pesce per il loro pasto, mentre gli Screech Owls si accontentano di piccoli insetti.

8. I gufi nutrono prima i bambini più forti

Per quanto duro possa sembrare, uno dei fatti principali del gufo bambino è che i bambini più grandi e più forti vengono nutriti dai genitori prima dei loro fratelli e sorelle. Se il cibo scarseggia, i pulcini più piccoli muoiono di fame. In alcuni casi, i pulcini più deboli vengono uccisi dai loro fratelli più forti. 

Anche se questo è un approccio apparentemente brutale all’allevamento dei giovani, questo assicura che, qualunque sia la disponibilità di cibo, qualche discendenza sarà sempre sopravvivere e produrre altra prole. Dopo che un gufo lascia il nido, spesso vive vicino allo stesso albero e i suoi genitori gli portano ancora da mangiare.

9. I gufi sono lungimiranti

I gufi sono lungimiranti, il che significa che non possono vedere le cose da vicino con chiarezza. Da vicino, tutto è sfocato alla vista dei gufi, e dipendono da piccole piume simili a capelli sul becco e sui piedi per sentire il loro cibo. 

I gufi possono vedere al buio? I vantaggi nella visione dei gufi risiedono nel vedere gli oggetti che sono lontani, e questo è importante soprattutto quando usano la loro superiore visione notturna per cacciare le loro prede. I gufi sono in grado di individuare le loro prede a chilometri di distanza, seduti in cima a un alto albero, e di scrutare il terreno della foresta sottostante alla ricerca di ignari mammiferi che camminano intorno.

10. Molte specie di gufi hanno orecchie asimmetriche

I gufi hanno orecchie? Molti gufo Le specie hanno orecchie asimmetriche che sono di dimensioni e altezze diverse sulla testa. I gufi hanno un buon udito? Con un orecchio che si trova più in alto nel cranio rispetto all’altro, questo dà al gufo una migliore possibilità di rilevare la posizione della preda grazie ad una piccola differenza di tempo quando il suono raggiunge l’orecchio. 

Grazie a questo allineamento irregolare, i gufi sono in grado di individuare la posizione dei suoni in più direzioni. I barbagianni hanno le orecchie sinistre che sono più alte delle orecchie destre ( 8 ). Il gufo gira la testa in modo che il suono che sente arrivi ad entrambe le orecchie contemporaneamente.

11. Non tutti i gufi si divertono

Non tutti i gufi si divertono perché possono emettere una vasta gamma di altri suoni, come stridi, fischi, fischi, cinguettii, grida, abbaiare, ringhiare, ringhiare, sibilare e sibilare. Tutti i gufi sono normalmente associati al famoso suono “hoo hoo”, ma solo il Grande Gufo Cornuto fa quel richiamo. 

I barbagianni emettono dei suoni sibilanti, lo Screech Owl orientale ( 9 ) piagnucola come un cavallo, e i gufi del Nord ( 10 ) rimangono fedeli al loro nome, suonando come una vecchia cote che affila una sega. Lo spasso facilmente riconoscibile con cui si ha familiarità è di solito un richiamo territoriale. Hoots dichiara un reclamo a un particolare territorio, che serve come avvertimento per gli altri gufi di stare alla larga.

12. I gufi hanno i piedi zigodattili

I gufi hanno le zampe zigodattili con due dita dei piedi che puntano in avanti e due dita dei piedi che puntano all’indietro. Tuttavia, a differenza della maggior parte degli altri uccelli zigodattili, i gufi possono ruotare in avanti una delle loro dita dei piedi posteriori per aiutarli ad afferrarsi e a camminare. Tutte le loro dita dei piedi hanno artigli affilati. Questa presa più forte e potente permette ai gufi di essere predatori più efficaci. 

I gufi usano i loro potenti artigli per catturare le loro prede. Le strutture corporee delle zampe di un gufo sono più corte e più forti delle ossa equivalenti degli altri uccelli. Le loro zampe sono in grado di resistere alla forza di un impatto con la preda. Molte specie di gufi hanno le zampe piumate per proteggerle dal freddo.

13. I gufi non hanno i bulbi oculari, hanno “tubi” per gli occhi

Non tutte le specie di uccelli hanno il bulbo oculare rotondo. Il bulbo oculare del gufo ha in realtà la forma di un lungo tubo, secondo la National Geographic Society ( 11 ). Questi tubi oculari non possono muoversi nello stesso modo di quelli degli esseri umani e di molti altri animali. 

Queste tube oculari sono tenute in posizione da ossa che vengono chiamate anelli sclerotici. Gli occhi di un gufo costituiscono il 3% del suo peso corporeo, mentre in confronto, gli occhi rappresentano solo lo 0,0003% del peso corporeo di un essere umano. Avendo un vantaggio nella visione binoculare, il campo visivo di un gufo è di circa 110°, e circa il 64% è binoculare.

14. I gufi non sono grandi costruttori di nidi

Dove dormono i gufi? Aquile, corvi e falchi sono ottimi uccelli nidificatori. I gufi non sono così eccellenti. Invece di costruire le proprie case, alcuni gufi si trasferiscono in cassette di nidificazione o nidi vuoti che altri uccelli lasciano dietro di sé o, secondo l’Owl Research Institute. Molti gufi approfittano del duro lavoro svolto dagli altri uccelli. 

Molti gufi nidificano nei buchi, chiamati cavità o cavità, sugli alberi. Mentre si presume che i gufi maschi trovino e pubblicizzino un territorio, in realtà sono le femmine che scelgono i siti di nidificazione. L’area di nidificazione è difesa dalla coppia di gufi e sarà la loro casa per diversi mesi.

15. Le femmine sono più grandi dei maschi

Un fatto sorprendente sui gufi è che per la maggior parte delle specie, le femmine sono più grandi, più pesanti e più aggressive dei maschi. La più grande specie vivente di gufo è il Blakiston’s Fish Owl ( 12 ). I maschi sono lunghi dai 20 ai 24 pollici e pesano tipicamente dai 6,5 ai 7,9 libbre. 

Le femmine sono generalmente più grandi del 25%, misurano 28 pollici di lunghezza e pesano 7,2 libbre. I gufi sbarrati pesano normalmente da 1 a 2,5 libbre. Sono lunghi da 16 a 20 pollici e hanno un’apertura alare da 39 a 44 pollici. La femmina del gufo reale è fino al 33% più pesante del maschio in termini di massa corporea.

Leggere anche : 12 Consigli su come liberarsi dei gufi in modo sicuro

16. Il colore degli occhi di un gufo indica quando preferisce cacciare

Il colore degli occhi di un gufo racconta una storia della loro vita. Il colore degli occhi di un gufo aiuta gli uccelli a identificare la loro specie e indica l’ora del giorno in cui preferiscono cacciare. Ad esempio, i gufi con gli occhi arancioni sono crepuscolari, il che significa che sono attivi durante il crepuscolo. Il gufo reale ha gli occhi arancioni. 

I gufi che hanno occhi marrone scuro o neri, come il gufo barbuto e il gufo maculato del nord, sono notturni e preferiscono cacciare di notte. I gufi con occhi gialli, come il Gufo delle tane e il Gufo delle nevi, indicano che sono diurni e preferiscono cacciare durante il giorno.

17. Un gufo ha tre palpebre

L’occhio del gufo è più complesso nel design rispetto agli altri uccelli. Un gufo ha tre palpebre. Una palpebra è usata per sbattere le palpebre, una per dormire e una per mantenere l’occhio pulito e sano. La terza palpebra è anche chiamata la membrana nittitante. 

Molte altre specie di uccelli hanno questa membrana, tra cui altri rapaci, così come molte anatre, anatre, merli acquatici e anhinghe. Questa membrana è un sottile strato di tessuto che si chiude diagonalmente attraverso l’occhio, dall’interno verso l’esterno. Senza poter battere ciglio, gli occhi del gufo diventerebbero facilmente secchi o feriti dal contatto costante con lo sporco o la polvere.

Sophie Waechter

Written by