perché i corvi si radunano? (tutto quello che c’è da sapere) uccelli del mondo

Gracchiare! Gracchiare! Gracchiare!  Rumoroso, rauco e molto intelligente, potreste non vedere molti corvi nella mangiatoia per uccelli del vostro cortile, ma questo non significa che non vedrete i corvi in gruppo.

Perché i corvi si riuniscono e gracchiano? I membri della famiglia dei Corvidae, i corvi, sono uccelli molto socievoli, con strutture familiari affiatate che si riuniscono, o si appollaiano, in gran numero ( 1 ).

Ci possono essere una serie di altre ragioni che possono indurre i corvi a radunarsi in gran numero, dai comportamenti sociali alle misure di protezione, continuate a leggere per capire perché i corvi si radunano e cosa significa quando lo fanno.

Perché i corvi si radunano e gracchiano?

Allora perché i corvi si radunano e gracchiano? Ci possono essere diverse risposte a questa domanda, ma la ragione più comune per un grande raduno di corvi è quella di formare grandi posatoi comuni ( 2 ). 

Gli stormi si radunano in autunno e in inverno in questi dormitori che possono contenere da centinaia a migliaia di uccelli ( 3 ). Le greggi più piccole si riuniscono e si uniscono per creare un unico grande pollaio per la notte. Quando arriva il mattino, i gruppi più piccoli si staccano dal gregge per disperdersi per la giornata, tornando al pollaio più tardi nel pomeriggio. 

Anche se sono state fatte poche ricerche sul posatoio comune dei corvi, si ritiene che questo comportamento svolga un importante ruolo sociale per i corvi, aiutandoli a scambiarsi informazioni, a cercare compagni e, in generale, a socializzare. Ci possono essere anche altre ragioni per cui i corvi si radunano, tra cui il comportamento funebre, l’alimentazione e gli incontri sociali.

Correlato : 12 Consigli su come attirare i corvi nel vostro cortile

L’afflizione

Uno dei nomi comuni per un gruppo di corvi è noto come omicidio. Il nome sembra particolarmente adatto al comportamento dei corvi quando si verifica una morte tra i loro numeri. Pochissimi animali hanno quello che è noto come un rituale di lutto, oltre agli esseri umani, naturalmente, quindi il comportamento di “tenere un funerale” che a volte si osserva nei corvi è particolarmente intrigante ( 4 ). 

I corvi affollano i membri della loro specie dopo la morte e possono interagire con l’uccello morto in vari modi. Anche se il comportamento può sembrare un lutto, gli scienziati credono che serva anche ad altri scopi. I corvi sono incredibilmente intelligenti e forse cercano di imparare dalla situazione attuale, cercando di accertare sia ciò che può essere accaduto al loro compagno, sia se hanno bisogno di stare in guardia per i nuovi predatori ( 5 ). 

Essendo uccelli incredibilmente intelligenti, i corvi condividono anche informazioni e usano questi funerali come un modo per raccogliere informazioni e ridistribuirle tra i gruppi, permettendo ai singoli di rispondere e adattarsi ai cambiamenti ambientali immediatamente ( 6 ). La loro capacità di categorizzare le informazioni raccolte da un funerale di un corvo, o da un lutto, è fondamentale per la loro sopravvivenza che dipende dalla differenziazione dell’amico dal nemico. 

Roosting

Poco prima del tramonto, potreste iniziare a vedere grandi sciami di corvi che si radunano e scendono in un luogo comune. Volando avanti e indietro, sembra che vadano di ramo in ramo mentre arrivano altri amici piumati. Sentirete i corvi gracidare e forse anche combattere come individui che si spintonano per la posizione in un grande albero o in una struttura urbana. 

Questo fenomeno, noto come appollaiamento, è quando un gran numero di uccelli si riunisce in un unico gruppo per dormire ( 7 ). Dove dormono i corvi e cos’è un posatoio per corvi? I corvi si radunano in gran numero per dormire per una serie di motivi. Gli esperti ritengono che questi grandi raduni di corvi possano fornire calore, protezione, opportunità sociali e la possibilità di condividere le conoscenze sulle fonti di cibo. Prima di dirigersi verso il pollaio, piccoli gruppi di corvi si riuniscono in quelle che vengono chiamate aree di sosta, piuttosto che volare direttamente verso il pollaio. 

Durante il giorno, questi gruppi possono essere sparsi in un’area molto più ampia, ma si riuniscono per appollaiarsi in comune al buio. Sebbene si sappia poco sulle ragioni esatte di questi dormitori comunali, spesso sono composti in gran parte da uccelli più giovani, non sposati e privi di un proprio territorio, anche se tutti i corvi si uniscono a un dormitorio, il loro numero raggiunge il picco in inverno e diminuisce con l’avvicinarsi della stagione riproduttiva.

Correlato Come fare amicizia con i Corvi? (Guida passo dopo passo)

Altri possibili motivi

I corvi si sono radunati in grandi sciami e posatoi per tutto il tempo in cui ci sono stati corvi. I posatoi possono avere dimensioni che vanno da diverse centinaia di centinaia di uccelli a centinaia di migliaia e possono essere situati quasi ovunque – rimanendo stabili per anni se vengono lasciati indisturbati ( 8 ). 

Viaggeranno per lunghe distanze per raggiungere i loro dormitori notturni e anche se non sappiamo esattamente perché i corvi si riuniscono in gruppi così grandi, ci sono diverse ipotesi che sono state presentate. L’ipotesi più diffusa è semplicemente basata sui bisogni. 

Tutti i membri hanno le stesse esigenze (protezione dai predatori e dagli elementi, luogo adatto, ecc.), quindi ha senso che si riuniscano in un luogo dove tutti i loro bisogni possano essere soddisfatti nello stesso luogo. Lungo questa stessa linea di pensiero, c’è sicurezza nei numeri, e i grandi rifugi comuni offrono ai singoli membri una protezione dai predatori che altrimenti non si permetterebbero. 

La maggior parte degli esperti concorda, tuttavia, sul fatto che i grandi dormitori comunali svolgono una sorta di funzione di centro di informazione ( 9 ). I corvi sono uccelli incredibilmente intelligenti che sono in grado di imparare nuove informazioni e di adattare i loro comportamenti di conseguenza. I dormitori comunali offrono ai membri l’opportunità di condividere informazioni sulle ricche fonti di cibo e sulle persone e i luoghi da evitare. 

Correlato 12 Suggerimenti su come liberarsi dei corvi se diventano un problema

Cosa attira i corvi in una zona?

I corvi sono uccelli opportunisti noti per la loro intelligenza e adattabilità, quindi non c’è da meravigliarsi che si possano trovare in una varietà di habitat ( 10 ). Anche se i corvi americani preferiscono le aree aperte come i terreni agricoli e le praterie con alberi nelle vicinanze, ma prosperano anche nelle aree urbane e suburbane. 

I corvi sono uccelli opportunisti che prosperano negli habitat che creiamo, così come l’agricoltura e l’urbanizzazione si sono diffuse in tutto il mondo, anche i corvi. Dato che i corvi sono onnivori, hanno a disposizione una varietà di fonti di cibo e saranno molto probabilmente attratti da fonti di cibo stabili e prevedibili. Un tempo si pensava che fossero i principali parassiti delle colture, i corvi possono anche prevenire i danni mangiando insetti e parassiti dannosi nella zona ( 11 ). I corvi delle foraggiere naturali puliscono anche gli animali morti e l’immondizia, per cui la sicurezza della spazzatura e del compost può essere un deterrente naturale. 

A causa della loro natura onnivora, i corvi spesso vengono per una fonte di cibo, come un raccolto o un prodotto dell’orto, e si fermano per un’altra come gli insetti che si trovano vicino a loro. A causa dei loro modi incredibilmente intelligenti e intelligenti, tenere i corvi lontani dalle zone in cui non sono desiderati può essere un’attività che richiede tempo e aggressiva. Una volta che i corvi si sono stabiliti in una zona, può essere un compito arduo convincerli ad andarsene. 

Comportamento del corvo

Il comportamento dei corvi è stato fonte di scrutinio e curiosità per quasi tutto il tempo in cui ci sono stati i corvi. Da tempo hanno avuto un sfortunata associazione con la morte E il macabro, forse perché il loro comportamento è stato a lungo frainteso o forse perché, come gruppo, sono noti come assassini. 

Originariamente relegati nel mondo dell’intelligenza animale, i corvi sono tra gli uccelli più intelligenti e hanno una serie di comportamenti molto intelligenti come il riconoscimento, l’apprendimento sociale, l’inganno e il linguaggio ( 12 ). Sono ormai noti per la loro capacità di risolvere i problemi e di comunicare, e molte ricerche esistono per evidenziare questo fatto. La cosa più interessante che emerge da questa ricerca sono alcuni dei comportamenti comuni dei corvi e il motivo per cui esistono. Anche se alcuni corvi sono solitari, si riuniscono in gruppi per l’alimentazione, il posatoio e l’interazione sociale. 

Per esempio, quando uno muore, il gruppo circonda il defunto, girando e gracchiando per piangere i morti e scoprire cosa ha ucciso il loro amico piumato. In un comportamento noto come mobbing, essi si riuniscono e cacciano via i predatori una volta determinata la minaccia. Le creature altamente intelligenti corrono non solo per riconoscere i singoli esseri umani, ma anche per imparare l’uno dall’altro sulla sicurezza di questa interazione. Il comportamento del corvo continua ad essere un’affascinante fonte di studio per gli scienziati. 

Correlato Corvo contro Corvo: come dirglielo a parte?

Sophie Waechter

Written by